Archivio

Archivio Dicembre 2005

Jovanotti – Siamo tutti Ragazzi di Locri.

31 Dicembre 2005 Commenti chiusi


Notizie Ansa

Jovanotti: siamo tutti ragazzi di Locri
Si esibira’ stasera a Cosenza e domani in citta’ ionica
(ANSAweb) – COSENZA, 31 DIC – ”Siamo tutti ragazzi di Locri”. Cosi’ Jovanotti, incontrando i giornalisti a Cosenza, dove stasera terra’ un concerto, ha espresso la sua vicinanza ai giovani che nella cittadina reggina, con una serie di cortei e manifestazioni, hanno espresso la reazione della societa’ civile dopo l’ assassinio, il 16 ottobre scorso, del vicepresidente del Consiglio regionale, Francesco Fortugno. Il cantante ha anche incontrato un gruppo di ragazzi di Locri, dove cantera’ domani sera. ”I valori che esprimono questi giovani – ha detto Jovanotti – sono alti, cosi’ come sono di grande significato il loro modo essere e la loro voglia di uscire da situazioni difficili. E’ un grande onore per me essere in Calabria. Ogni volta che vengo qui mi illumino. Non mi aspettavo un’ accoglienza cosi’ e sono contento di trascorrere il Capodanno con voi. Non sono qui per fare un’ analisi sociologica della Calabria, ma per dare il mio contributo come artista perche’ quello che i calabresi hanno detto in quest’ ultimo periodo e’ la cosa piu’ bella e piu’ grande che sia accaduta in Italia. Sono qui quindi per festeggiare”. ”Questa parte d’ Italia, tra l’ altro – ha detto ancora Jovanotti – mi piace molto. Quelle che non gradisco, piuttosto, sono le buche della Salerno-Reggio Calabria. Perche’ non le aggiustano e poi magari pensano di fare il ponte? Il tempo che occorre per raggiungere Reggio Calabria e’ inconcepibile”.

Categorie:Rock Tag: , , , ,

Jovanotti – Siamo tutti Ragazzi di Locri.

31 Dicembre 2005 Commenti chiusi


Notizie Ansa

Jovanotti: siamo tutti ragazzi di Locri
Si esibira’ stasera a Cosenza e domani in citta’ ionica
(ANSAweb) – COSENZA, 31 DIC – ”Siamo tutti ragazzi di Locri”. Cosi’ Jovanotti, incontrando i giornalisti a Cosenza, dove stasera terra’ un concerto, ha espresso la sua vicinanza ai giovani che nella cittadina reggina, con una serie di cortei e manifestazioni, hanno espresso la reazione della societa’ civile dopo l’ assassinio, il 16 ottobre scorso, del vicepresidente del Consiglio regionale, Francesco Fortugno. Il cantante ha anche incontrato un gruppo di ragazzi di Locri, dove cantera’ domani sera. ”I valori che esprimono questi giovani – ha detto Jovanotti – sono alti, cosi’ come sono di grande significato il loro modo essere e la loro voglia di uscire da situazioni difficili. E’ un grande onore per me essere in Calabria. Ogni volta che vengo qui mi illumino. Non mi aspettavo un’ accoglienza cosi’ e sono contento di trascorrere il Capodanno con voi. Non sono qui per fare un’ analisi sociologica della Calabria, ma per dare il mio contributo come artista perche’ quello che i calabresi hanno detto in quest’ ultimo periodo e’ la cosa piu’ bella e piu’ grande che sia accaduta in Italia. Sono qui quindi per festeggiare”. ”Questa parte d’ Italia, tra l’ altro – ha detto ancora Jovanotti – mi piace molto. Quelle che non gradisco, piuttosto, sono le buche della Salerno-Reggio Calabria. Perche’ non le aggiustano e poi magari pensano di fare il ponte? Il tempo che occorre per raggiungere Reggio Calabria e’ inconcepibile”.

Categorie:Rock Tag: , , , ,

Bivongi – Mario Tisano ci scrive.

31 Dicembre 2005 Commenti chiusi


Scusate l’immodestia ma non me la sono sentita di non pubblicare un messaggio del carissimo amico Mario Tisano che scaturisce dal cuore e dalla mente di una persona umile, sincera e trasparente.

Mario Tisano così scrive:
“L’amore è come il buon giorno – si vede dal mattino.
Fare un sito del genere non è da tutti. Tu Mario Murdolo, hai potuto fare “unmondodamore” come potresti fare “unmondodisimpatia” o “unmondodiallegria”, caratteristiche che ti appartengono tutte.
Infatti dove non c’è amore manca anche simpatia e allegria.
Molto più di leggi speciali, molto prima di contributi a pioggia, abbiamo bisogno du un mondo d’amore, vero motore dell’umanità.
Questo sito merita più attenzione e considerazione.
Approfitto per fare a te ed ai visitatori del sito i più cari auguri di Buone Feste e di un felice 2006
Saluti Mario Tisano.
————————————————————————–

Non nego che è stato il messaggio più bello e gratificante ricevuto per il mio blog “unmondodamore” e per me medesimo.
Non potevo finire il 2005 in un modo migliore.
In un mondo dove si ha l’illusione di poter vincere col male qualche battaglia . è con il bene che invece si vince la “GUERRA”.
La guerra contro tutte le ipocrisie, le disuguaglianze, le distruzioni umane e materiali, l’autoannientamento.
Grazie Mario, è con persone come te che si crea giorno per giorno

UN MONDO D’AMORE!!!!!!!

Fraternamente, Mario Murdolo

Categorie:Senza categoria Tag: , , ,

Locri – Domani Jovanotti a Locri.

31 Dicembre 2005 Commenti chiusi


Jovanotti in Calabria per incontrare i “Ragazzi di Locri” e dire NO alla Mafia, No alle Guerre, ma Pace, Pace………per tutti!!!!!!

Oggi a Cosenza e domani a Locri per due grandi concerti all’insegna della fratellanza per debellare i mali della TERRA.

Un Benvenuto ed un Grazie da
2Un Mondo d’Amore”

Categorie:Rock Tag: , ,

Bivongi – In tutte le case arriva Gesu’ Bambino.

31 Dicembre 2005 Commenti chiusi


Oggi 31 dicembre 2005 è venuto a trovarci il Bambino Gesù. Come ogni anno, secondo la tradizione cattolica, il Bambino Gesù, accompagnato dalle dolci note natalizie di un’orchestrina e dal lancio di petardi, è entrato in tutte le case di Bivongi per portare, con il suo sorriso, un messaggio di pace e di fratellanza.
Sperando che il 2006 sia veramente un anno con meno guerre, meno disastri e più pace e serenità in un mondo d’amore, A U G U R I A M O A T U T T I DI E S S E R E O G N U N O N E L P R O P R I O R U O L O D I C I T T A D I N I D E L M O N D O P R O T A G O N I S T I D I U N V E R O C A M B I A M E N T O D I R O T T A!!!!!!!!

Mario Murdolo ed “Un Mondo d’Amore”

Bivongi – Addio Padre Kosmas.

31 Dicembre 2005 Commenti chiusi

Riportiamo un articolo apparso sulla Gazzetta del Sud del 30 dicembre 2005 di Ugo Franco.

Bivongi ? Raccolta di firme contro il trasferimento del monaco greco-ortodosso

L?Addio di Padre Kosmas

Padre Kosmas, il monaco greco-ortodosso, che da undici anni vive al monastero di San Giovanni Theristis (mietitore), sec. XI, lascia la vallata bizantina dello Stilaro. Ad allontanarlo è stato un trasferimento, ordinato da Gennadios, metropolita d?Italia e Malta, che ha disposto un avvicendamento con un altro monaco.
Molte le firme raccolte in questi giorni a favore del monaco e trasmesse al patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo II, per la revoca del trasferimento. Tutto ciò non è bastato.
Qualche voce trapelata in paese parla di atti di disobbedienza nei confronti dei superiori.
Padre kosmas non ha accettato il trasferimento e, anzi, ha noviziato solo i suoi amici per promuovere un?azione atta a evitare l?allontanamento.
Il paese ha appreso la notizia a cose fatte, dopo la sua partenza. Perché i bivongesi non sono stati informati? Perché padre Kosmas non ha avvisato il sindaco e l?Amministrazione comunale che avevano favorito la sua venuta al monastero?
Padre Kosmas, figura carismatica, era giunto a Bivongi nel 1994, quando il monastero era un rudere: i bivongesi lo accolsero con molta ospitalità vedendo anche in questo monaco un segno importante per il recupero delle tradizioni, smarrite dopo lo scisma tra la chiesa di Costantinopoli e di Roma del 1054.
L?amministrazione dell?epoca, guidata da Felice Valenti, intuì l?importanza di avere all?interno del monastero la presenza di un monaco tanto da concedere la custodia del monastero, alla metropilia d?Italia, per ben novantanove anni.
A seguire da vicino le varie fasi della crescita del monumento bizantino-normanno è stato da sempre Ernesto Raggio, vicesindaco. In undici anni il monastero è tornato all?antico splendore, tanto da essere definito dagli studiosi un nuovo gioiello d?arte recuperato. In questi anni, infatti, è stato meta non solo di pellegrini, ma di studiosi provenienti da molte parti del mondo.
Quando nel marzo del 1912, Paolo Orsi, impegnato nel restauro della vicina Cattolica di Stilo, lo scoprì affermò che un gioiello di architettura come il San Giovanni Theristis doveva ESSERE SALVATO. Aveva ragione: il monumento si è imposto all?attenzione mondiale.
Intanto padre Kosmas che recentemente ha denunciato qualche problema di salute forse tornerà al monte Athos.
L?unica cosa certa è che il nuovo prete, padre Massimo, è stato accompagnato al monastero dal vicario del metropolita Gennadios, padre Nilo Vatopedino, che si è limitato a fare le consegne di rito, avvisare il sindaco Ernesto Raggio e il parroco del paese, don Alfredo Valenti. Visti i buoni rapporti instaurati in questi anni con la Chiesa cattolica.
Per padre Massimo, infine, è un ritorno in Calabria visto che, il 2 maggio del 1993 a Gerace, fu il primo a celebrare in Calabria, dopo 500 anni, una liturgia greco-ortodossa nella chiesa di S. Giovannello.
Il sindaco di Bivongi si è recato al monastero per conoscere e salutare il nuovo arrivato augurandogli una buona permanenza.

Ugo Franco

Montezemolo sferza i politici.

30 Dicembre 2005 1 commento

Il presidente di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo (Ansa)
ROMA – «Spero che la nomina del nuovo governatore sia sottratta a veti e controveti politici. E soprattutto che si decida in fretta, per evitare di aggiungere altri danni alla nostra credibilità sui mercati internazionali». Lo scrive, in un articolo che sarà pubblicato su Il Sole 24 Ore di martedì, il presidente di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo.

RISPARMIO NON SENZA DIFETTI – «Siamo dovuti arrivare, dopo mesi, alle dimissioni forzatedel Governatore della Banca d’Italia, al discredito mondiale del nostro paese – scrive ancora Montezemolo – E troppo tardivo è stato l’intervento di importanti aree politiche di entrambi gli schieramenti. Una legge a tutela del risparmio, dopo due anni di discussioni viene finalmente approvata con una condivisibile riforma della Banca d’Italia, ma non senza difetti e contraddizioni per altri suoi capitoli importanti».

I FURBI VENGONO PREMIATI – Nella lunga analisi critica del sistema Italia compiuta da Montezemolonon manca un riferimento ai recenti scandali finanziari. «Da troppi anni i furbi che hanno evaso le leggi, che non hanno pagato le tasse, che hanno costruito senza autorizzazioni, che hanno falsificato i bilanci, vengono condonati e premiati, mentre chi lavora, chi produce, chi cerca di esportare, è visto come un peso da sopportare o come qualcosa da spremere».

MANCA ETICA – «In generale – prosegue il leader confindustriale- sentiamo un forte bisogno di persone per bene, di gente che faccia bene il proprio mestiere e che sia pronta, in ogni momento, a rispondere di quello che fa e di come lo fa. Purtroppo mancano etica e senso dello Stato». Montezemolo sostiene che «c’è una distanza che si allarga tra Paese che lavora e gente che specula e traffica. E una grande distanza si avverte anche nei dibattiti della politica, oggi più che mai lontani dai problemi veri rappresentati dall?economia e dalle preoccupazioni dei cittadini».

IN ITALIA NON SI SA GOVERNARE – Nessuna indulgenza per le forze politiche. Avere «capacità di governo non significa solo durare il più a lungo possibile ma decidere coinvolgendo la più vasta area della popolazione su problemi di interesse collettivo e non particolari». «Purtroppo – aggiunge – non vediamo ancora emergere questa capacità di Governo e temiamo che chiunque vincerà le elezioni avrà enormi difficoltà a governare davvero. Entrambi gli schieramenti hanno bisogno di più coesione politica e di più cultura di mercato per varare quelle riforme strutturali che sono oggi inderogabili»

Categorie:Senza categoria Tag: , ,

Visitando eurometo.com – Ammirate splendidi paesaggi.

30 Dicembre 2005 Commenti chiusi

a cura di Intrage
Internet: webcam, si viaggia nelle città italiane!

Per ammirare “in diretta” il riflesso del tramonto sulla neve o il panorama meraviglioso del mare d?inverno, tra un click e un altro, vi consigliamo di visitare eurometo.com, che contiene tutte le webcam puntate sulle città italiane. Dall?Abetone a Courmayeur, da San Martino di Castrozza alla Valtellina, è possibile ammirare, in questo periodo, splendidi paesaggi innevati attraverso immagini talmente nitide che a guardarli si sente quasi freddo! Ma per gli amanti del mare c?è un?intera sezione dedicata alle località marine, da Riviera Ligure al Litorale laziale, dal Golfo di Napoli alle spiagge venete e friulane. Immancabili poi le città d?arte come Roma o Firenze.

Se vuoi saperne di più vai su www.intrage.it

Bivongi – Padre Kosmas è stato trasferito.

30 Dicembre 2005 Commenti chiusi


Ciao Padre Kosmas

Avevamo preannunciato qualche giorno fà la notizia del trasferimento di Padre Kosmas dal Monastero di Sano Giovanni Therestis di Bivongi ad altra destinazione non resa nota.
Oggi la notizia è realtà.
Nei prossimi giorni vi faremo conoscere altre notizie in merito.

Mario Murdolo

Il Papa – Importanza della Famiglia.

30 Dicembre 2005 Commenti chiusi


Notizie Ansa

News – In primo piano
PAPA: DARE A FAMIGLIA SOSTEGNI POLITICI E LEGISLATIVI
CITTA’ DEL VATICANO – La famiglia e’ ”il primo luogo” di accoglienza della vita, ma per aiutare i genitori c’ e’ un ”gran bisogno” di sostegni politici e legislativi. E’ quanto ha detto il Papa, incontrando oggi i volontari e i medici del Dispensario di Santa Marta, un ambulatorio interno al Vaticano dedicato ai bambini in difficolta’.

”Trovandomi in mezzo a voi e vedendo il vostro impegno per i bambini e i genitori – ha affermato Benedetto XVI – desidero sottolineare la fondamentale vocazione della famiglia ad essere il primo e principale luogo di accoglienza della vita”.

Notando che le societa’ contemporanee, pur dotate di tanti mezzi, ”non riescono sempre a facilitare la missione dei genitori”, il Papa ha affermato che ”c’ e’ un gran bisogno, tanto sotto il profilo culturale, quanto sotto quello politico e legislativo, di sostenere la famiglia”.